papi e cardinali

articoli seri (?!)

GATTI ANIMATI

economics

PACCHI DI NATALE

i filosofi

interviste impossibili    

COSE TURCHE

carognate
(recensioni cattivissime)

 

In questo sito raccolgo un po' delle cose che ho fatto: per lo più, cazzate. "Siamo qui sulla Terra per andare in giro a cazzeggiare. Non date retta a chi dice altrimenti", ammoniva Kurt Vonnegut. Non posso che essere d'accordo, perciò ho cercato di cazzeggiare (cioè fare cazzate) molto nella vita. Anche di andare in giro, ma da quel punto di vista non ho ancora dato abbastanza.
Nonostante questa nostra vocazione umana, per molti anni della nostra vita siamo costretti a lavorare e a dedicarci a cose serie, altrimenti non ci lasciano campare. Ho dovuto farne anch'io e qui ne raccolgo qualcuna, ma davvero poca roba. Per lo più, qui trovate solo cazzate.
Ho definito in un libretto (M. Turchetto, Carognate, cazzate e consigli, Spartaco 2006) che cosa intendo per "cazzate": riporto qui di lato la definizione. 

"Le cazzate sono il contrario delle cose serie. Le cose serie sono utili, all'umanità e a se stessi: quando va bene procurano fama, gloria e denaro, quando va male fanno comunque acquisire lo status di genio incompreso, che è sempre meglio di niente. Le cazzate invece no: sono inutili, stupide, gratuite. [...] Fare cazzate è una perdita di tempo: per questo nessuno le fa.
Per questo le cazzate sono tristi e derelitte, potenzialità inespresse là nel loro limbo. Hanno gli stessi bisogni delle cose serie - tempo, attenzione, cura. Ma nessuno glieli dà. [...]
La mia missione è fare cazzate. E ve la dico tutta: non sono io che l'ho scelto. Le cazzate mi hanno presa in ostaggio. Si infiltrano nella mia testa mentre penso alle cose serie, mi assillano, non mi danno tregua. Sono alle mie spalle, mi spintonano, mi spingono. [....]. E io, che volete, le faccio".

scritti sulla musica

 di Maria Turchetto detta il Turco

collane (di perle)
 

VIGNETTE            disegni di animali

l'ultima del turco:

I mercati sono intelligenti?
La borsa all'epoca del corona virus

      LIBRI (pochi)

CONSIGLI                 cento gatti